Claudio Maccari

Now

Lo studio di Claudio Maccari è a Murlo, in provincia di Siena.

Nella conversazione racconta del suo percorso, del suo stare volutamente fuori dal sistema dell’arte per dedicarsi non solo all’arte, ma anche al design e a oggetti realizzati con materiali della tradizione (bellissime le sue borse).

“Stare sul crinale” è una scelta, che libera le sue energie creative e lo porta a fare le cose che sente; nell’intervista si affrontano temi interessanti, non solo inerenti la vita dell’artista, ma si parla anche della “paura” come sentimento spesso presente e vincolante della vita, che porta le persone -in questo caso gli artisti- ad esprimersi a volte senza osare troppo, perchè il sistema impone regole.

Claudio Maccari racconta delle sue fasi di lavoro, intense e produttive per mesi, ma alle quali segue una sorta di distacco dalle opere realizzate, per iniziare altri lavori basati su altre modalità e nuovi approcci.

Ha citato un articolo scritto da Raphael Rubinstein (“Flash Art” n.291, marzo 2011, pp. 35-40), Pittura provvisoria. Il fascino discreto del non finito, che parla di un senso di precarietà presente nella pratica della pittura. La provvisorietà, utilizzata da diversi artsiti, serve anche per prendere le distanze dalle lusinghe del mercato dell’arte, connotato da un gusto per le tele eleganti e rifinite, mentre la via è spesso quella di rifiutare ogni apparenza di finitura. “Fare della pittura provvisoria non significa voler dipingere l’ultimo quadro, nè prefiggersi di decostruire la pittura. Pittura provvisoria è piuttosto il prodotto finito che si dà a vedere come stadio preliminare, o la controfigura del capolavoro il cui valore potrebbe frenare la temerarietà dell’artista. Per dirla altrimenti, la pittura provvisoria è pittura di prima grandezza travestita da pittura di second’ordine”.

I titoli delle sue opere sono ironici, giocano spesso sui doppi sensi: In-cerca-di-collocazione, Invasato, Scalata al vertice, Castle, Pecus-non-olet…

Claudio Maccari è artefice, insieme a Luca Pancrazzi, Elena El Asmar e Loris Cecchini, di Madeinfilandia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... 468 ad