Derrick de Kerckhove

Dove stiamo andando

Pistoia, Dialoghi sull’uomo, il Festival culturale di antropologia del contemporaneo diretto da Giulia Cogoli, quest’anno con un filo conduttore: “Condividere il mondo. Per un’ecologia dei bene comuni”.

Incontro con il sociologo Derrick de Kerckhove. Nel suo intervento dal titolo: Condivisione, trasparenza e appropriazione: le tre facce della rete, ha trattato il tema della trasparenza della rete, ripreso anche durante la nostra conversazione, ma ha toccato altri punti interessanti per capire il presente e dove stiamo andando, raccontando pure fatti di cronaca per sottolineare certi passaggi del mondo dell’informazione.

Derrick de Kerkchove affronta temi davvero importanti: parla di Big Data, l’appropriazione dei dati da parte di imprese o del governo, di inconscio digitale e di identità, della necessità di una nuova etica, di come cambia il linguaggio e simmetricamente la forma del pensiero. Se i giovani hanno accesso a una enorme quantità di frammenti come ci si muove, o ci si percepisce, nel mondo di informazioni e notizie? Che idea abbiamo di noi nell’enorme spazio virtuale?

Derrick de Kerckhove, specializzato in cambiamenti antropologici determinati dalla tecnologia, ha sviluppato la teoria dell’intelligenza connettiva. Insegna all’Università di Toronto, dove risiede. Allievo di Marshall McLuhan, ha diretto il Programma McLuhan in Cultura e Tecnologia.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... 468 ad